PAGNOTTA DI SEMOLA E SEMI MISTI

Questa pagnotta di semola è il nuovo must del nostro menu settimanale e, proprio come il pane ai cereali, ci ha conquistati con il suo profumo genuino e la sua morbidezza! Ormai prepararla nel weekend è un gioco da ragazzi: una ricetta semplice, poco idratata, da fare in giornata con il lievito madre oppure con un poolish a base di lievito di birra.

Questo pane casereccio è perfetto per preparare golose bruschette o per accompagnare zuppe, minestre e contorni di stagione. Mollica compatta ma estremamente soffice e crosta croccante, il tutto arricchito da una pioggia di semi di lino e chia per un gioco cromatico e di consistenze davvero speciale.

Provate questa pagnotta di semola di grano duro e ve ne innamorerete! Vi sembrerà quasi di riassaporare il pane rustico di una volta

Qui, invece, trovate altre ricette di pane!

Pane ai semi di grano duro


Pane ai semi di grano duro

Pagnotta di semola e semi misti a lievitazione naturale

Pane semplice con farina di grano duro e semi misti preparato con lievito madre.
Tempo totale 14 h
Portata Lievitati
Porzioni 1 pagnotta

Ingredienti
  

  • 300 g semola di grano duro
  • 150 g farina tipo 0
  • 284 g acqua t.a.
  • 90 g licoli (clicca qui per il poolish con lievito di birra)
  • 11 g sale
  • 20 g semi misti (chia/lino)

Istruzioni
 

  • Rinfrescate il licoli e attendete il suo raddoppio. Nel frattempo mettete in idrolisi le due farine mescolate tra loro e tutta l'acqua. Mescolate sommariamente, coprite e lasciate a temperatura ambiente.
  • Una volta pronto il licoli, unitene 90 g nella ciotola della planetaria assieme ad idrolisi e sale. Iniziate ad impastare con la foglia a velocità bassa e procedete fin quando l'impasto non si staccherà dalle pareti e dal fondo della ciotola rimanendo avviluppato attorno alla foglia. Montate il gancio, aggiungete i semi precedentemente reidratati in pochissima acqua tiepida (fatelo mezz'oretta prima di impastare) e chiudete l'incordatura aumentando di poco la velocità.
  • Ribaltate l'impasto sul piano di lavoro e fatelo puntare scoperto per 10/15 minuti circa. Successivamente procedete con 2 giri di pieghe circa, uno ogni 20/30 minuti coprendo a campana al termine tra uno e l'altro (slap&fold per il primo giro e piega a 3 per quello successivo).
  • Riponete il panetto in un contenitore quadrato o graduato leggermente oleato, coprite con pellicola e mettete a lievitare fino a quando non raggiunge circa l'80% del suo volume (l'ideale sarebbe ad una temperatura costante di 26 gradi).
  • Una volta pronto, spolverizzate il piano con pochissima semola e ribaltateci delicatamente l'impasto lievitato. Allargatelo un po' con i polpastrelli ma senza sgonfiarlo e realizzate una semplice piega a 3 (preforma). Coprite a campana e attendete 20 minuti.
  • Formate ora la pagnotta con la tecnica che preferite e poi riponetela con chiusura rivolta verso l'alto nel cestino di lievitazione ben infarinato di semola. Avvolgete il cestino in un panno pulito e attendete la seconda lievitazione (più veloce della prima: monitorate a vista il raddoppio).
  • Una volta raddoppiato, procedete con la cottura: ribaltate la pagnotta dal cestino su una pala spolverizzata di semola e intagliatela, poi fatela scivolare nella pentola in ghisa/pyrex rovente (mettetela nel forno quando lo accendete per scaldarlo), coprite con il coperchio e infornate.
  • Cottura: 20 minuti con coperchio in forno statico a 230°, poi ulteriori 20 minuti in forno statico a 200° ma senza coperchio e infine 15 minuti a 180° in forno ventilato.
  • Una volta cotto, sfornate e spostate il pane dalla pentola su una gratella. Fatelo raffreddare prima di tagliarlo.

Note

  • In alternativa alla cottura in pentola, potete cuocere con padellino d'acqua sulla base del forno per i primi minuti (leggete qui per le indicazioni complete).
Keyword grano duro, lievitazione naturale, lievito madre, pagnotta, pane, pane semplice, pasta madre, semi, semi di chia, semi di lino, semola

Pagnotta semplice di grano duro con lievito madre


Se provate una mia ricetta e pubblicate una foto su Instagram, ricordate di taggarmi (@saraguida5) o di usare l’hashtag #perAmore_ciboinviaggio.
Sarò felicissima di condividere quello che avrete preparato!

Sar0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating





Cosa stai cercando?