CASTAGNOLE DI RICOTTA

Conoscete le castagnole? Beh, devo ammetterlo, io fino a qualche anno fa ne ignoravo l’esistenza e alla semplice vista le avrei sicuramente scambiate per delle comuni frittelle. In realtà si tratta di un dolce della tradizione carnevalesca molto diffuso in Italia, soprattutto al centro nord, dove vengono preparate in vari modi e a volte anche ripiene di ottima crema pasticciera.

Le castagnole, o favette, si preparano con pochissimi ingredienti, si friggono (e certo, siamo a Carnevale! Pensavate di scamparvela?!) e sono subito pronte da gustare, calde calde, ricoperte di zucchero semolato oppure intinte nel miele o bagnate all’alchermes. Quella che vi propongo io, invece, è la versione delle castagnole di ricotta, la quale viene inserita direttamente nell’impasto per renderle iper soffici.

Castagnole alla ricotta e mandarino

Fragranti fuori e morbide dentro, con un profumo a cui è impossibile resistere! Sebbene la ricetta originale preveda di aromatizzarle con il liquore all’anice, io ho infatti voluto sperimentare la versione senza alcol utilizzando il succo di mandarino. Il risultato? Promosse a pieni voti! Vi consiglio solo di mangiarle appena fatte perché, come spesso succede con i dolci fritti, conservandole perderebbero di fragranza. Vi assicuro che insieme alle chiacchiere vi faranno fare un figurone!


Castagnole di ricotta

Castagnole di ricotta

Frittelle di Carnevale a base di ricotta aromatizzate al mandarino. Fragranti fuori e sofficissime dentro!
5 from 1 vote
Tempo totale 45 min
Portata Dolci delle feste
Porzioni 40 castagnole ca.

Ingredienti
  

  • 145 g ricotta vaccina
  • 60 g zucchero semolato
  • 2 mandarini scorza grattugiata
  • 1 uovo medio
  • 50 g succo di mandarini
  • 1 pizzico sale
  • 220 g farina 00
  • 8 g lievito vanigliato
  • 1 l olio di semi di girasole per friggere
  • q.b. zucchero semolato per la copertura

Istruzioni
 

  • In una ciotola mischiate la ricotta ben sgocciolata con lo zucchero e la scorza fino ad ottenere una crema liscia. Passate poi all'uovo e al succo di mandarino, mescolando ancora. Infine aggiungete la farina, il sale e il lievito setacciato e impastate bene con un mestolo o una spatola fino ad ottenere un composto compatto ma appiccicoso.
  • Mettete a scaldare abbondante olio di semi di girasole in una padella dai bordi alti e intanto iniziate a formare le palline staccando poco per volta un po' d'impasto con le mani ben infarinate. Vi consiglio di formare delle palline piccole per due motivi: contando la presenza del lievito nell'impasto, in cottura raddoppieranno di volume e, inoltre, castagnole troppo grandi rischierebbero di bruciare fuori e restare crude al centro.
  • Quando l'olio sarà ben caldo (se avete un termometro da cucina, cuocete a 175°), iniziate a friggere poche palline per volta avendo cura di rigirarle di tanto in tanto fino a doratura. Una volta cotte, riponetele brevemente su carta assorbente e poi tuffatele nello zucchero semolato. Gustatele il giorno stesso.
     

Note

  • Non abbiate paura se l'impasto risulta appiccicoso: deve essere così! Limitatevi a sporcarvi le mani di farina solo per facilitare la formazione delle palline.
  • Quando friggete, non aggiungete troppe castagnole contemporaneamente altrimenti la temperatura dell'olio si abbasserà bruscamente rendendo il fritto disomogeneo.
  • In alternativa al mandarino, andrà benissimo anche l'arancia.
  • Potete cuocere le castagnole anche in forno statico già caldo a 180° per un quarto d'ora circa. Poi spolverizzatele con zucchero al velo. Il risultato non sarà però il medesimo.
Keyword carnevale, castagnole, dolci fritti, favette, frittelle, mandarino, ricotta

Castagnole di ricotta


Se provate una mia ricetta e pubblicate una foto su Instagram, ricordate di taggarmi (@saraguida5) o di usare l’hashtag #perAmore_ciboinviaggio.
Sarò felicissima di vedere quello che avrete preparato!

Sara

3 Comments

    • 5 Febbraio 2018 / 14:26

      Grazie mille! Fammi sapere 😉

  1. 5 Maggio 2021 / 10:18

    5 stars
    Thanks For Sharing this amazing recipe. My family loved it. I will be sharing this recipe with my friends. Hope the will like it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating





Looking for Something?