GAZPACHO DI MELONE E PEPERONI

Il gazpacho di melone e peperoni dovete immaginarvelo come un’oasi nel deserto nelle torride giornate estive. Una zuppa fredda dolce e saporita al contempo, coccola per gli occhi e il palato, semplicissima da preparare e sfiziosa da servire.

Il gazpacho ha origini andaluse e nella sua versione classica si prepara con pomodori, cetrioli, cipolla e peperoni. Io ho voluto osare con una rivisitazione dal colore brillante, senza però tradire la tradizione che prevede l’aggiunta di pane previamente ammorbidito in acqua e aceto per una consistenza cremosa ma “ruvida”. Non è infatti un caso che il termine gazpacho derivi dal caspacho portoghese, e ancor prima da caspa (frammento – voce preromana), alludendo a ciò che è preparato con pezzi di pane.

Il mio suggerimento è quello di gustare il gazpacho di melone e peperoni ben freddo. Abbiate cura di prepararlo per tempo per poter godere al massimo di questo piatto sano, leggero e iper vitaminico!

Gazpacho di melone e peperoni


Gazpacho di melone e peperoni

Gazpacho di melone e peperoni

Zuppa fredda della tradizione spagnola a base di melone e peperoni con dressing allo yogurt.
Tempo totale 2 h 30 min
Portata Antipasti e finger food
Porzioni 3 persone

Ingredienti
  

  • 400 g melone arancione (per me liscio) già sbucciato
  • 200 g peperone (mix giallo e rosso) già mondato e senza semi
  • qb cipollotto
  • 20 g olio evo
  • qb sale
  • qb pepe
  • 100/120 g pane
  • 2 cucchiai aceto
  • qb acqua

Per guarnire

  • qb yogurt greco
  • timo fresco
  • cipollotto
  • melone
  • olio evo

Istruzioni
 

  • Tagliate via la crosta del pane e mettetela da parte. Tagliate a quadretti la mollica e bagnatela con l'aceto e quanto basta d'acqua (non dovete immergerla, ma solo ammollarla bene).
  • Mettete in un mixer il melone e il peperone già puliti e a tocchetti freddi da frigo assieme ad un po' di cipollotto, salate, pepate e aggiungete l'olio. Frullate fino ad ottenere una crema.
  • Aggiungete la mollica ben strizzata e mixate ancora. Riponete il gazpacho in frigo almeno due ore affinché sia ben freddo.
  • Prima di servire, sporzionate e guarnite con palline di melone, yogurt greco, timo fresco e/o poco cipollotto, un filo di olio evo e dei crostini fatti con la crosta del pane (basta ripassarla in padella qualche minuto con poco olio).

Note

  • Potete eliminare il cipollotto se non lo gradite, o comunque dosarlo in base ai vostri gusti.
  • Se volete servire subito il gazpacho, abbiate cura di usare ingredienti ben freddi e di aggiungere assieme al pane strizzato anche 3/4 cubetti di ghiaccio.
Keyword crostini, gazpacho, melone, peperoni, salsa allo yogurt, zuppa fredda

Se provate una mia ricetta e pubblicate una foto su Instagram, ricordate di taggarmi (@saraguida5) o di usare l’hashtag #perAmore_ciboinviaggio.
Sarò felicissima di condividere quello che avrete preparato!

Sara

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cosa stai cercando?