CRACKER DI LENTICCHIE CON MOUSSE AL SALMONE

Le farine di legumi mi piacciono tantissimo, le trovo estremamente saporite e versatili. Si possono usare per preparare falafel, pancake e torte salate, biscotti e anche cracker e sfogliatine sfiziose da accompagnare a hummus, formaggi, mousse e ogni sorta di salsina di verdure o pesce. La farina di lenticchie rosse che ho usato per preparare questi cracker vegani all’olio evo mi ha particolarmente colpita. Molto profumata nell’impasto ed estremamente delicata nel gusto: se siete alla ricerca di uno sfizio salato leggero da sgranocchiare questa è la ricetta che fa per voi!

CRACKER DI LENTICCHIE

L’idea mi è venuta pensando a qualcosa da servire durante il cenone di Capodanno che potesse sostituire la classica zuppa di lenticchie. Ho optato per un finger food semplice, da mangiare al volo, magari allo scoccare della mezzanotte in segno di buon auspicio. La mousse di salmone poi si sposa divinamente con questi cracker di lenticchie, oltre a fare subito feste di Natale! Pensate che è velocissima da preparare e si può conservare in frigo fin dal giorno prima. Per la presentazione vi consiglio di liberare la fantasia e giocare con dei sapori a contrasto come ho fatto io: cucunci e pepe rosa, per una nota sapida e aromatica perfetta in abbinamento al gusto morbido della mousse al salmone.


CRACKER DI LENTICCHIE
CON MOUSSE AL SALMONE

Difficoltà: facile

INGREDIENTI (per 20 cracker ca.)

Per i cracker:

  • 130 g di farina tipo 1
  • 70 g di farina di lenticchie rose
  • 25 g d’olio evo
  • 80/90 ml d’acqua
  • 3 g di sale
  • un cucchiaio d’acqua + uno d’olio
  • Sale grosso (opzionale)

Per la mousse:

  • 200 g di salmone affumicato
  • 130/150 g di robiola (oppure Philadelphia)
  • 70 g di panna fresca liquida
  • pepe q.b.
  • scorza grattugiata di 1/2 limone bio

PROCEDIMENTO

Versate in una ciotola gli ingredienti secchi, ovvero le farine e il sale, e mischiateli. Aggiungete l’olio e iniziate a mescolare con un cucchiaio di legno. A questo punto versate l’acqua a filo, poco a poco, fino a farla assorbire completamente. Ci potrebbe volere più o meno acqua rispetto a quella indicata dal momento che farine diverse assorbono i liquidi in maniera diversa. Passate poi ad impastare a mano fino ad ottenere un panetto compatto ed omogeneo. Fatelo riposare per mezzora circa fuori frigo coperto a campana e poi stendetelo ripiegando più volte la sfoglia su se stessa. Tagliate o coppate i vostri cracker a piacimento, poi posizionateli su una leccarda coperta con carta forno, spennellateli con un’emulsione d’acqua e olio e cospargeteli con un po’ di sale grosso. Infornate per 14/15 minuti circa in forno statico già caldo a 190° monitorando costantemente la cottura poiché potrebbe variare in base al forno. Sfornate e lasciate intiepidire.

Per la mousse al salmone, unite in un mixer tutti gli ingredienti e frullate fino ad ottenere una crema liscia senza grumi. Trasferitela in una sac à poche con bocchetta a stella di grandi dimensioni e realizzate dei ciuffi su ogni cracker, poi guarnite con pepe rosa in grani, cucunci o capperi e una spolverata di zeste di limone.

MOUSSE AL SALMONE

NOTE

  • Le pieghe della sfoglia permetteranno la formazione delle classiche bolle sul cracker.
  • I cracker avanzati, per far sì che restino croccanti, conservateli in un sacchetto di plastica per alimenti avendo cura di richiuderlo bene.

Se provate una mia ricetta e pubblicate una foto su Instagram, ricordate di taggarmi (@saraguida5) o di usare l’hashtag #perAmore_ciboinviaggio.
Sarò felicissima di vedere quello che avrete preparato!

Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cosa stai cercando?