TORTA TENERINA

Sapete qual è la torta alla quale sono più affezionata nonché quella che non rifacevo da davvero tanto, troppo tempo? È la torta tenerina, una goduria al cioccolato che mi ha fatto cambiare opinione su questo ingrediente che fino a qualche tempo fa non amavo particolarmente. Un dolce legato ai tempi universitari, che preparavo in casa con le coinquiline e che ho continuato a sfornare per la mia dolce metà, che ha sempre apprezzato e ne è un vero estimatore.

Torta tenerina

La torta tenerina, o tacolenta (“taclenta” in dialetto significava “appiccicosa”), è originaria di Ferrara ed è senza glutine e semplicissima perché si prepara con tanti ingredienti quante sono le dita di una mano. Uno dei pochi dolci in cui sono solita usare il burro, che tutto sommato latita nella mia cucina… ma ditemi, come si fa a resistere ad una tentazione così cioccolatosa?

Ma lo sapete cosa mi fa davvero impazzire di questa torta? La consistenza fondente e umida del ripieno, che si scioglie in bocca, abbinata a quella crosticina così fragrante in superficie… una goduria!  Buona da sola, con una pallina di gelato o con panna e frutta fresca come ho fatto io… davvero tutta da provare!


TORTA TENERINA
(torta cremosa al cioccolato senza glutine)

Difficoltà: facile

INGREDIENTI (per uno stampo di 18-20 cm)

  • 150 gr di cioccolato fondente
  • 75 gr di burro
  • 3 uova
  • 100 gr di zucchero
  • 35 gr di farina di riso/amido di mais

PROCEDIMENTO

Iniziate spezzettando il cioccolato fondente che farete fondere a bagnomaria. Quando il cioccolato si sarà sciolto, uniteci poco alla volta il burro tagliato a tocchetti e mescolate fino ad ottenere un composto liscio. Mettete da parte.

Separate i tuorli dagli albumi e montateli ognuno con metà dello zucchero (50 g e 50 g). Lasciate gli albumi da parte, prendete la ciotola con i tuorli ben montati (devono diventare chiari e spumosi) e uniteci a filo il composto al cioccolato sempre mescolando con le fruste elettriche a velocità media. Una volta amalgamato il tutto, unite un terzo degli albumi montati e mescolate ancora. A questo punto il composto sarà già più morbido e potrete proseguire aggiungendo i restanti albumi a più riprese, questa volta però con una spatola realizzando movimenti delicati dal basso verso l’alto. Quando l’impasto sarà omogeneo versate anche l’amido o la farina di riso setacciati e mescolate ancora con la spatola.

Versate il tutto in uno stampo ben imburrato e infarinato e infornate in forno statico già caldo a 180° per 20/25 minuti circa. Fate la prova stecchino: la torta deve risultare umida ma non cruda. Una volta sfornata, lasciate raffreddare, sformate e spolverate con zucchero a velo.

Torta tenerina senza glutine

NOTE

  • Se avete stampi più grandi, ricalcolate le dosi. Per uno di 26 cm serviranno il doppio/triplo degli ingredienti a seconda di quanto la vorrete alta.
  • Se non avete amido o farina di riso potete usare qualsiasi tipo di farina.

Se provate una mia ricetta e pubblicate una foto su Instagram, ricordate di taggarmi (@saraguida5) o di usare l’hashtag #perAmore_ciboinviaggio.
Sarò felicissima di vedere quello che avrete preparato!

Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cosa stai cercando?